Software Kanban Print

lunedì 27 marzo 2017

INSTALLAZIONE PROGRAMMA KANBAN PRINT

  • scaricare i file di installazione, copiando il seguente indirizzo nel proprio browser:
    http://www.leanproducts.eu/downloads/kanban_print.exe
  • aprire la cartellina creata, chiamata Kanban print
  • cliccare sul file dotNetFx40_Full_x86_x64.exe e accettare le condizioni di utilizzo
  • cliccare sul file setup.exe e installare il programma
  • lanciare il programma dal file eseguibile all’interno della cartella
    (normalmente: programmi\Delta Top\Signal\Signal Kanban Print.exe)

ISTRUZIONI PER CREARE I CARTELLINI KANBAN


  1. cliccare su Visualizzare
  2. cliccare su Nuova voce
  3. inserire il codice dell’articolo
  4. selezionare il cartellino appena creato e cliccare su Modifica






  5. inserire i dati del cartellino kanban
  6. cliccare su Salva modifiche
  7. per stampare cliccare su Stampa kanban. il programma creerà tanti kanban quanti sono i
    cartellini necessari, impaginandoli già 4 per foglio A4.
  8. per stampare cliccare sull’icona con la stampante nella barra in alto


NOTE: il programma accetta immagini caricate dal computer riducendo automaticamente le dimensioni. 
La dimensione ideale dell’immagine è comunque 600x400 pixel


IL CARTELLINO KANBAN

Il Kanban è uno strumento di comunicazione nella produzione “just in time” e nel controllo del magazzino: autorizza la produzione o la movimentazione. La parola “kanban” in giapponese significa “cartellino visuale” o record, ed il sistema è stato sviluppato da Taiichi Ohno in Toyota.


Il Kanban, come oggetto, quindi non è altro che un cartellino attaccato al contenitore dei componenti sulla linea, che indicano/richiedono la consegna o produzione di una quantità definita.

In origine, il cartellino Kanban segnalava la necessità di produrre o consegnare qualcosa, ma ad oggi sono usati diversi segnali di ripristino.

Oggi, il Kanban è un sistema di passaggio di informazione, che assicura che ogni stazione operativa produca solo quanto effettivamente richiesto dalla stazione a valle. Serve come istruzione di produzione e trasferimento. In questo modo, il magazzino è sotto controllo, la produzione va al passo con le spedizioni: la produzione tirata (pull system).

La quantità autorizzata da ogni singolo Kanban è minima, idealmente un pezzo. Il numero di Kanban circolanti o disponibili per un determinato oggetto dipende dalla domanda e dal tempo richiesto per produrne o acquisirne di più. Questo numero generalmente è fisso, e rimane invariato a meno che la domanda o altre circostanze (ad es. i tempi di consegna del fornitore) cambino notevolmente.

La formula usata per il calcolo del numero di cartellini nel programma KANBAN PRINT è la seguente:

N= [ M x T x ( 1 + SS ) ] / Q

Dove:

M: consumo medio giornaliero;

T: tempi di consegna da parte del fornitore, espresso in giorni. Nel caso di tempi espressi in ore si tenga come costante 1 ora = 0,125 giorni;

SS: scorte di sicurezza in percentuale. inserire il valore in percentuale, ad es. 10 (nel caso del 10% di scorte);

Q: quantita’ nel contenitore;

Il risultato N che corrisponde al numero di cartellini kanban in circolazione viene poi
ulteriormente suddiviso in 3 fasce:

  • verde, per una situazione ottimale di scorta
  • giallo, per una situazione di allarme
  • rosso, per una situazione di esaurimento della scorta di sicurezza con probabile rottura di stock




PANORAMICA DI POSSIBILI UTILIZZI DEI CARTELLINI KANBAN: LAVAGNE


    

Lascia il tuo commento